Prenota una demo e sii tra i primi a scoprire tutto riguardo un nuovo modo di offrire benefit.
inizia ora
I

l welfare aziendale, come regolato dall’art. 51 del TUIR, prevede il rimborso di alcune tipologie di spese sostenute dal dipendente. Tra queste rientrano il trasporto pubblico, l’assistenza familiare e l’istruzione, presenti nella soluzione Welfare Coverflex.  Ma quali sono, nel dettaglio, le spese incluse nel sistema dei rimborsi? E come funziona la procedura? Scopriamolo insieme in questa breve guida.

‍

Rimborsi per Trasporto Pubblico

Una delle spese più utilizzate dai dipendenti che devono recarsi quotidianamente in ufficio è l’abbonamento ai mezzi pubblici. Grazie al welfare aziendale di Coverflex, è possibile richiedere un rimborso del 100% delle spese sostenute: questo incentiva le persone a utilizzare il trasporto pubblico, preferendolo all’auto privata.

Questo benefit è esente INPS e IRPEF e consente di pagare gli abbonamenti (settimanali, mensili o annuali) per sé o per i familiari fiscalmente carico.

‍

Rimborsi per Assistenza Familiare

I dipendenti che hanno familiari anziani (con un'età superiore a 75 anni) o non autosufficienti a carico possono richiedere il rimborso delle spese sostenute per l'assistenza familiare. Tale rimborso può coprire fino al 100% delle spese sostenute, per dare ai dipendenti un supporto per prendersi cura dei loro cari e allo stesso tempo avere la possibilità di lavorare.

Le spese che possono essere rimborsate includono quelle per badanti, servizi ospedalieri, servizi di trasporto e accompagnamento, oppure rette di permanenza in strutture assistenziali o sanitarie.

‍

Rimborsi per Istruzione

Grazie al benefit Istruzione, i dipendenti possono pagare le spese scolastiche per i propri familiari, come indicato nell’art. 12 del TUIR. Qui rientrano coniuge, figli, genitori, fratelli e sorelle, generi e nuore, suoceri e cognati, anche se non conviventi e non fiscalmente a carico. Le spese relative alla frequenza scolastica e all'acquisto di materiale didattico sono completamente esenti da imposta.

Quali spese sono incluse? L’iscrizione all’asilo nido e alla scuola primaria, le tasse scolastiche e universitarie, i libri di testo e gli abbonamenti per il trasporto scolastico.

‍

Scopri il Welfare Coverflex

La prima piattaforma in Italia con una proposta realmente spendibile per i dipendenti e sostenibile per le aziende. Unisciti anche tu!

‍

Come chiedere un rimborso

La prima cosa da tenere a mente è che la richiesta di rimborso può andare a buon fine solo se viene sostenuta dal dipendente, titolare del budget welfare. Basta accedere alla app, da smartphone o da computer e caricare una copia della fattura direttamente sulla piattaforma. A questo punto, l’azienda verifica i dati e approva il rimborso, che viene trasferito dal saldo welfare al conto corrente bancario.

Vuoi scoprire più da vicino come funziona Coverflex? Prenota una demo con il nostro team e scopri tutti i dettagli della nostra soluzione innovativa!

‍

Leggi anche:

Più di 5000 aziende hanno già scelto Coverflex, tu cosa aspetti?

inizia ora