Prenota una demo e sii tra i primi a scoprire tutto riguardo un nuovo modo di offrire benefit.
inizia ora
U

n punto di partenza. Un obiettivo. E infine, l'obiettivo finale. In mezzo ci sono punti, medaglie, vari ostacoli da superare e quasi sempre un pizzico di competitività nella mischia. Stiamo parlando di un gioco? Sì, ma non solo: scopriamo insieme il significato di gamification e la sua applicazione in diversi ambiti.

Il significato di gamification

La gamification è una tecnica in grado di trasformare qualsiasi attività, lavorativa e non, in un'esperienza piacevole e accattivante per l'utente, attraverso l'introduzione di elementi di gioco.

Gli esempi di utilizzo della gamification sono numerosi e attraversano le attività più diverse, dall'apprendimento alle mansioni lavorative, compreso l'allenamento. È una tecnica sempre più presente nelle nostre vite. Basti pensare ai nostri telefoni e orologi, che ora sono dotati di missioni e obiettivi integrati per raggiungere obiettivi di fitness e produttività sempre maggiori.

Educazione

Chi non ha provato almeno una volta a imparare una nuova lingua con l'app Duolingo? Serve per imparare le lingue straniere, e ha alle spalle un sistema in grado di rendere l'apprendimento più piacevole e motivante. L’utente ottiene punti e sblocca dei badge man mano che completa le lezioni, salendo nella classifica globale composta da chi sta apprendendo la stessa lingua. Allo stesso modo, ogni volta che viene data una risposta sbagliata, il giocatore perde punti e scende in classifica.

Ho già provato diverse app per imparare le lingue. Con Duolingo sento quasi il bisogno di andare sull'app per completare il mio obiettivo quotidiano e continuare così a ricevere punti", dice João, che ha iniziato a usare questa app per imparare l'italiano e in pochi giorni ha già completato una decina di lezioni.

Un altro esempio? Ricorderai sicuramente Guitar Hero, l’iconico videogioco che ha reso più divertente imparare ed esercitarsi con la chitarra.

Lavoro

Anche sul lavoro è possibile applicare i principi della gamification. Bee Engineering ha creato una piattaforma ludica che incoraggia i giocatori a raggiungere obiettivi e ad andare oltre. Questa soluzione, chiamata Bee Brave, può essere utilizzata come acceleratore di crescita (di dipendenti, clienti o persino partner commerciali), aiutando le aziende a migliorare le metriche di prestazioni, coinvolgimento e brand awareness. ‍‍

La stessa azienda ha realizzato anche Bee Kind, un videogioco in grado di coinvolgere aziende e dipendenti in obiettivi di solidarietà. Il gioco è personalizzabile, a seconda della società del giocatore e dell'organizzazione da aiutare: scegli l'organizzazione che desideri aiutare e gli obiettivi da raggiungere, e da lì i dipendenti devono superare i livelli per sbloccare le donazioni per l'associazione. Un bel modo per coinvolgere le persone in un’iniziativa solidale.

Allenamento

Un altro esempio molto comune di gamification sono le numerose app legate allo sport presenti sul mercato. Nike+Running, ad esempio, promuove uno stile di vita più sano incoraggiando gli utenti a uscire di casa e andare a correre, permettendo loro di seguire la loro evoluzione. Inoltre, consente loro di condividere e confrontare i propri risultati con quelli di altri utenti, aumentando la competitività e, di conseguenza, la motivazione di tutti gli utenti.‍

Anche Ring Fit per Nintendo Switch ha avuto molto successo: insieme al gioco viene venduto un cerchio flessibile (simile a un volante) in cui incastrare i controller per giocare. Si può regolare la resistenza e utilizzare per esercitare braccia e gambe. Inoltre, è possibile scegliere la modalità di gioco: esercizi singoli, danza, corsa… oppure seguire la storia, durante la quale si incontrano nemici da sconfiggere facendo vari esercizi! “Non amo andare in palestra e fare esercizio fisico, ma ho voluto provare questo gioco durante il lockdown. È davvero l’ideale anche per chi ha una vita sedentaria e si annoia facendo gli esercizi classici: una mezz’ora ogni giorno aiuta a liberare la mente e mantenere il corpo attivo!” dice Elena, che lo utilizza dal 2020.

E, se pensiamo a Pokemon GO, l'obiettivo principale dietro l'applicazione è quello di far camminare di più gli utenti ogni giorno. Quando cacciano i Pokemon, i giocatori non si rendono nemmeno conto della quantità di chilometri che percorrono.

L’importanza di un’esperienza piacevole

Sulla carta, sembra tutto perfetto. Ma la gamification può trasformarsi in qualcosa di pericoloso, se utilizzata nel modo sbagliato. Bisogna cercare di rendere l’utente soddisfatto, senza trascinarlo in una spirale di dipendenza dei confronti di una app o di un servizio.

Per citare Adrian Hon, autore di "You've Been Played: How Corporations, Governments, and Schools Use Games to Control Us All":

Chiunque, dagli autisti di Uber agli operatori di call center, dagli sviluppatori web ai broker finanziari, si sono ritrovati ad avere a che fare direttamente con la tecnica della gamification. E con la gamification che si diffonde a macchia d’olio tra social media, applicazioni commerciali, teorie del complotto e sistemi di credito sociale, il nostro mondo sembra sempre più un gioco a cui non puoi smettere di giocare, dove la posta in gioco è così alta, che il fallimento non viene accolto con un allegro 'riprova' ma con la perdita di tutto ciò che abbiamo.

Leggi anche:

Più di 5000 aziende hanno già scelto Coverflex, tu cosa aspetti?

inizia ora